• Pietro INGENITO

Porta di Castello di Sotto

Aggiornato il: 21 feb 2019

Di questo mulino (come di altri) si erano perse le tracce, in quanto completamente coperto dalla fitta  vegetazione. Circa venti anni fa, la Comunità Montana dei Monti Lattari, fece eseguire lavori di manutenzione straordinaria nella Valle e una volta riportato alla luce questo mulino, provvide a ripulirlo, tanto che fu possibile fare questa foto. Purtroppo senza manutenzione e complice il passare del tempo è stato nuovamente ricoperto dalle sterpaglie e ancora una volta nascosto alla vista dei visitatori. Si notano chiaramente tre livelli di lavoro. In più oltre ad essere un mulino, questi locali erano adibiti anche a segheria e sempre azionata dalle acque del Vernotico.







Il disegno successivo è conservato in Francia e ci mostra il mulino ripreso da uno degli artisti del grand tour. E' impressionante la precisione e le proporzioni rispetto alle dimensioni reali. 


35 visualizzazioni